Questo sito richiede di avere JavaScript abilitato.

Grugliasco

Comune in provincia di Torino, Grugliasco (20.000 abitanti circa) sfida la ex capitale dei Savoia, offrendo al turista luoghi d’interesse e manifestazioni. Così, passando per viale Gramsci, salta all’occhio la Cappella di S. Rocco. La sua creazione è legata alla fine dell’epidemia di peste del 1599: grati per l’intercessione del santo, gli abitanti importano una sua statua da Torino e ristrutturano una cappella già esistente. Nel passato, la cappella era il punto di partenza di una processione, nel giorno di S. Rocco, e sede della speciale messa cantata, che ogni 31 gennaio ricordava il miracolo della fine della peste. A riguardo, in tale data dal 2000 si celebra la moderna festa di San Rocco, con il cambiamento dal vecchio giorno (16 agosto) approvato nel 2000 dalle Autorità ecclesiastiche. L’antica pestilenza viene anche ricordata dal Palio della Gru, ideato nel 1984 dall’Associazione Cojtà Gruliascheisa. Centro della manifestazione la corsa dei carretti, a cui competono i rappresentanti dei sette borghi cittadini. I partecipanti corrono con dei carretti, come quelli usati dai monatti per trasportare gli appestati morti, che sostengono una gru, simbolo della città. Il Palio mette in luce anche la storia di tale stemma cittadino. Secondo la tradizione, compito di Grugliasco era rimanere vigile, pronta percepire eventuali minacce. Ecco allora il simbolo della gru, che riposa ma tiene un sasso tra le zampe: in caso di sonno troppo profondo, il sasso cadrebbe, svegliando così l’uccello. Parlando delle manifestazioni locali, in estate Grugliasco diventa sede della rassegna intenzionale circense “Sul Filo del Circo/Au Fil du Cinque”, l’appuntamento più importante che l’Italia dedica alla cultura ed ai protagonisti del circo contemporaneo. Sempre riguardo al circo, il locale parco Le Serre ospita una scuola di Circo Contemporaneo.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

- Cookie Policy