Questo sito richiede di avere JavaScript abilitato.

Sacri Monti: alla riscoperta dei luoghi sacri

Uno dei luoghi più suggestivi ed affascinanti del Piemonte è la cosiddetta zona dei Sacri Monti, riconosciuta anche dall’UNESCO come Patrimonio dell’Umanità. I Sacri Monti sono infatti il prodotto di una delle tradizioni artistiche e religiose più importanti della storia italiana ed europea, che vede una perfetta simbiosi tra l’ambiente naturale e il patrimonio religioso. La stagione turistica per questa zona è tuttavia iniziata con un trend negativo rispetto all’anno scorso, in quanto il clima piovoso e sfavorevole di tutto il periodo di Giugno non ha agevolato la presenza di visitatori e l’organizzazione di pellegrinaggi organizzati.

Diverso il discorso per questa seconda frazione d’estate, in cui un clima finalmente ristabilito ha portato ad una crescita esponenziale del turismo in tutta la zona, rendendola una delle più visitate del Piemonte. La riscoperta dei luoghi sacri d’Europa è infatti un trend tra i più importanti dell’ultima stagione, che vede la progressiva rivalutazione del sentimento, prevalentemente cattolico, tra quelli che possono essere definiti dei veri e propri pellegrini del nuovo millennio. Non basta quindi prenotare dei villaggi turistici per apprezzare questi luoghi, ma bisogna anche avere a disposizione la voglia di incamminarsi in un percorso di riscoperta spirituale. I Sacri Monti, non solo del Piemonte ma di tutta Europa, potrebbero essere la perfetta occasione per concedersi i piaceri del relax di una natura incontaminata, uniti dalla possibilità di un periodo di introspezione. Nel continente se ne contano più di 1815, anche se si tratta solo di una stima parziale.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

- Cookie Policy