Questo sito richiede di avere JavaScript abilitato.

Strage di Capaci: anche Torino vuol ricordare

Strage di Capaci anche Torino vuol ricordare Anche la città di Torino ricorderà la strage di Capaci in cui persero la vita nel 1992 il giudice antimafia Giovanni Falcone, la moglie Francesca e gli uomini della scorta. Un crimine efferato che all’epoca sconvolse l’Italia e che anche anche è ben vivo nella memoria degli italiani. Per ricordare il criminale attacco della mafia allo Stato italiano, Torino sarà la sede da oggi fino al 23 maggio, di una serie di manifestazioni fittissime organizzate da Biennale Democrazia Per la Legalità. Gli eventi clou delle iniziative promosse da Biennale Democrazia saranno una serie di lezioni pubbliche che vedranno salire in cattedra l’attuale ministro dell’istruzione Francesco Profumo al Teatro Carignano. Scopo degli incontri sarà appunto quello non solo di ricordare ma anche di educare le nuove generazioni ai valori della legalità e del rispetto, nel solco tracciato dal sacrificio del giudice Giovanni Falcone e della altre vittime dell’ignobile strage di Capaci.

Altro incontro molto importante sarà quello che si terrà al Circolo dei Lettori dove personalità del calibro di  Pietro Buffa, Pietro Marcenaro, Luigi Manconi e Vladimiro Zagrebelsky dibatteranno sul tema “la legalità nelle carceri”. Sempre nell’ambito della stessa manifestazione segnaliamo poi l’incontro di domenica tra  Luigi Ciotti, Pietro Grasso e Maria Falcone che discuteranno sulle non meno pericolose mafie del nord. Le manifestazioni e le iniziative a ricordo di Falcone si concluderanno il 23 maggio in Piazza San Carlo con un concerto di Franco Battiato e dell’Orchestra di Porta Palazzo. Durante il concerto sarà inaugurato l’albero della legalità e allo stesso tempo sarà lanciato un abbraccio virtuale verso la tanto lontana, ma tanto vicina, città di Palermo.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

- Cookie Policy