Questo sito richiede di avere JavaScript abilitato.

Torino, lavora 9 anni in call center e perde la voce

Torino, lavora 9 anni in call center e perde la vocePotrebbe sembrare una di quelle notizie strane che si leggono di tanto in tanto sui siti che si occupano proprio di queste cose.  E invece è un fatto vero e reale che è successo a Torino. Di cosa parliamo? Una donna  lavora 9 anni presso un call center fino a quando si rende conto che qualcosa nelle sue corde vocali non va. Ha infatti perso la voce.  Non è una bufala o una di quelle notizie che di questi tempi si direbbe alla “avvocato Canzona”. E’ tutto vero tanto che anche la procura è dovuta intervenire per cercare di capire cosa sia successo.

La Procura di Torino ha deciso di aprire un fascicolo contro ignoti sul caso di questa signora, una donna torinese. E’ stata colpita da disfonia che l’ha portata poi all’esaurimento vocale. Cosa ha a che fare questo con il suo lavoro? La donna ha lavorato dal 2003 in un call center per cui si è deciso di indagare per capire se si possa trattare di una causa che risiede nel lavoro. Il caso della signora è stato segnalato al pubblico ministero Raffaele Guariniello dai medici dell’ospedale Molinette di Torino che evidentemente hanno ritenuta consona questa richiesta. Dei call center si parla tanto in questi anni in particolare per il fatto che i lavoratori vengano sottopagati. Mai però era successo un simile caso per cui bisognerà fare tutte le ricerche del caso per capire cosa possa essere successo. Certo parlare 8 ore consecutive per 6 giorni a settimana dal 2003 potrebbe aver davvero contribuito alla malattia della donna. Se fosse vero sarebbe il primo caso e creerebbe quindi un precedente.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

- Cookie Policy