Questo sito richiede di avere JavaScript abilitato.

Orbassano

Al centro di Orbassano (22.600 abitanti circa), nel moderno parco Gay di Quarto, si trova il Monumento ai Caduti. La storia del monumento inizia nel 1924 quando, per onorare i soldati locali morti nella I° Guerra Mondiale, i notabili locali costituirono uno speciale Comitato. Presieduto dall’ingegner De Benedetti, che curò anche la progettazione generale, il Comitato raccolse i soldi. Tali fondi vennero usato per reperire il granito dalle cave di Pella (Novara) ed il bronzo necessario, poi scolpito dall’artista Brunner. Il Monumento fu inaugurato il 4 novembre 1925. Orbassano è città dalla profonda vita religiosa, dove l’attività del clero va a fianco a quella dei fedeli laici. Nasce così la Confraternita dello Spirito Santo, che prende vita nel Medievo come Fraternita, di laici che praticano fede, pietà e carità. Aldilà del valore artistico, la Confraternita è amata dai locali, sia per l’armonia della sue forme che per il suo ruolo di testimone del passato, della “vecchia Orbassano” e dei suoi valori tradizionali. E poi la Chiesa di San Giovanni Battista: il suo nucleo antico, risalente alla metà del ‘300, ma ha subito due grandi ristrutturazioni. La prima nel 1400, per motivi stilistici la seconda nel 1986, per rimediare ai danni avvenuti l’anno prima. Oggi, è una chiesa a pianta longitudinale, con tre navate, arcate a tutto sesto e volte a crociera costolate. All’interno si notano due pregevoli affreschi, realizzati nel 1892 da Giovanni Stura e raffiguranti la Via Crucis del Cristo. Per i golosi, la città è inoltre la patria del Sedano Rosso. Difesa da un Presidio Slow Food, la verdura arriva in Italia al seguito di Anna Maria D’Orleans, Duchessa di Savoia che nel ‘600 sposa Amedeo II. Una volta diffuso, il sedano rosso era quasi scomparso, abbandonato dagli agricoltori per verdure più remunerative. Ora, anche grazie al lavoro di volontari ed associazioni locali, il Sedano è disponibile sia nei negozi locali che come protagonista nei menu di ristoranti ed altri locali.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

- Cookie Policy